Edifici nZEB: inquadramento normativo

Approfondimenti

Sezione normativa

Edifici nZEB: inquadramento normativo

In un’ottica di contenimento dei consumi energetici legati agli edifici e di implementazione delle fonti di energia rinnovabili, acquista sempre più importanza il concetto di edificio nZEB (Nearly Zero Energy Building).

Edifici nZEB: inquadramento normativo

La definizione di Edifici a Energia quasi Zero è stata introdotta per la prima volta nella Direttiva 2010/31/UE del Parlamento Europeo sulla prestazione energetica nell’edilizia, ed individua una non meglio definita categoria di edifici ad altissima prestazione energetica, caratterizzati da un fabbisogno energetico molto basso che dovrebbe essere coperto in misura molto significativa da energia proveniente da fonti rinnovabili.

La definizione precisa dei criteri con cui individuare questa categoria di edifici è lasciata in carico ai singoli stati membri. La Direttiva pone però dei limiti temporali entro i quali i seguenti requisiti siano soddisfatti:

a) Entro il 31/12/2020 tutti gli edifici di nuova costruzione devono essere nZEB

b) A partire dal 31/12/2018 tutti gli edifici di nuova costruzione occupati da enti pubblici e di proprietà di questi ultimi devono essere nZEB

In Italia la Direttiva è stata recepita per la prima volta (con carattere d’urgenza) attraverso il Decreto Legge n°63 del 04/06/2013, ma la definizione rigorosa di “Edificio a Energia quasi Zero” è stata data solamente attraverso il Decreto Ministeriale del 26/06/2015, noto come Decreto dei requisiti minimi. In questo decreto vengono definiti gli obblighi di integrazione delle fonti rinnovabili, in accordo con il Dlgs n° 28/2011, oltre ai valori dei parametri che devono essere soddisfatti dagli edifici (nuovi o esistenti) per essere classificati come nZEB (vedi riferimenti normativi a fine pagina).

La normativa nazionale lascia spazio di manovra alle Regioni, alcune delle quali hanno ritenuto di anticipare i limiti temporali previsti dalla Direttiva 2010/31/UE. In particolare:

° Regione Lombardia, con la delibera della Giunta Regionale n. X/3868, ha deciso che i requisiti per gli edifici nZEB entrano in vigore dal 1° Gennaio 2016, sia per edifici pubblici che privati

° Regione Emilia Romagna, con la delibera della Giunta Regionale n. 967, ha anticipato l’entrata in vigore dei requisiti minimi al 1° Gennaio 2017 per gli edifici pubblici e al 1° Gennaio 2019 per tutti gli altri edifici

Rimani aggiornato sui contenuti tecnici

Se ti iscrivi alla nostra newsletter potrai ricevere sulla tua e-mail tutti gli aggiornamenti riguardanti i nostri progetti.